Post con il tag: "(Marche)"



Dire Giacomo Leopardi significa pensare a Recanati, il borgo ottocentesco dove il poeta è nato e in cui ha trascorso gran parte della sua vita. Ripercorrere le strade della città abitata dal giovane Giacomo Leopardi significa toccare con mano le sue poesie più celebri: "L'Infinito". "Il sabato del villaggio", "A Silvia", "Le ricordanze", "La quiete dopo la tempesta" e "Il passero solitario". Una visita ai luoghi celebrati da Leopardi significa immergersi nella poesia.
Lo Sferisterio di Macerata è un edificio pressoché unico nel suo genere in Italia. Costruito nell'800 per il popolare gioco della palla al bracciale, nei primi anni del '900 è diventato un suggestivo teatro per l'opera lirica in cui si sono esibiti alcuni dei cantanti più famosi al mondo tra cui Beniamino Gigli, Mario Del Monaco, Luciano Pavarotti, Placido Domingo e Katia Ricciarelli.

Castelfidardo è sinonimo di musica. Più di 150 anni fa un giovane piuttosto curioso decise di mettere alla prova la sua abilità smontando e ricostruendo uno strumento musicale. Pochi anni dopo diede vita ad un comparto industriale capace di dare impiego ad un solo paese di circa 10.000 abitanti. Era nata l'industria della fisarmonica che ancora oggi rende famosa la città di Castelfidardo nel mondo.
Pesaro è una città nota in tutto il mondo per il suo celebre compositore Gioacchino Rossini, nonostante il maestro abbia trascorso buona parte della sua vita in altre città d'Italia e in Francia. Tuttavia, a Pesaro si possono visitare: la sua casa natale, le sale del Conservatorio Rossini, la Pala di Giovanni Bellini a Palazzo Mosca, le numerose ville liberty, il Duomo con i suoi mosaici, il Teatro Rossini, il Palazzo Ducale e la celebre scultura di Arnaldo Pomodoro sul lungomare.

Ancona, il capoluogo della Regione Marche, è una città di origine greca e un ponte verso l'Oriente, da diversi secoli. Per questo mostra ancora oggi la sua impronta multiculturale e la sua grande stratificazione storica. Una tappa fondamentale in città è la visita all'area del Porto Antico con l'Arco di Traiano, il settecentesco Arco Clementino, i resti delle mura medievali, la Chiesa romanica di Santa Maria della Piazza e l'elegante Loggia dei Mercanti.
E' un borgo che non si nota neppure, appena fuori dalle mura di Macerata, tra palazzi sorti all'epoca del grande fervore edilizio degli anni '60-'70, alcune case con architetture completamente diverse da quelle che siamo abituati a vedere nei nostri centri storici. Sono delle case modeste, costruite con terra ed altri materiali naturali, nel pieno rispetto di norme ecosostenibili, quando ancora non si sapeva neppure cosa fossero. Erano le case dei casanolanti di Villa Ficana, abitate da persone...

A Fermo, alla sommità del Colle del Girfalco, sorge la magnifica Cattedrale di Santa Maria Assunta, un vero gioiello del gotico marchigiano. La Cattedrale, come in molti altri casi, presenta tracce di periodi diversi che vanno dal periodo paleocristiano a quello gotico fino al neoclassico.
Il Movimento Turismo del Vino organizza ogni anno degli eventi in cantina per valorizzare e promuovere i prodotti locali. In occasione di Cantine Aperte siamo andate alla scoperta di alcune cantine nell'entroterra maceratese. Abbiamo visitato la Cantina Sant'Isidoro a Corridonia, la Cantina Murola ad Urbisaglia e la Fattoria Forano ad Appignano... ne siamo rimaste davvero sorprese!

Quali sono le caratteristiche architettoniche delle case coloniche marchigiane? Alcune tipologie di abitazioni hanno caratterizzato per circa tre secoli il paesaggio marchigiano modellato dalla mezzadria.
Moresco, uno dei borghi più belli d'Italia, ospita una piccolissima chiesa dedicata alla Madonna della Salute che sembra un pezzo d'Oriente nel bel mezzo della campagna fermana.

Mostra altro