· 

Alla scoperta dei vini dell'entroterra maceratese

Cantine aperte in arrivo

Ogni anno si rinnova l'appuntamento di Cantine Aperte, evento curato dal Movimento Turismo del Vino, nato per promuovere il vino, le cantine ed il turismo enogastronomico.

 

L'evento sta diventando sempre più popolare e sono tante le realtà che decidono di aderire a questo straordinario evento che è di fatto un'occasione unica per scoprire cantine più o meno note che punteggiano il nostro territorio. E spesso si rimane davvero sorpresi di scoprire vini e prodotti eccellenti proprio a due passi da casa! 

 

Abbiamo visitato per voi alcune cantine nell'entroterra maceratese che ci hanno particolarmente colpito non solo per il procedimento di vinificazione, che è una vera e propria arte e nonostante sia processo praticato da millenni è sempre diverso rinovandosi di volta in volta.

La cantina Sant'Isidoro a Corridonia

Cantina Sant'Isidoro, Corridonia. Uva matura pronta per la vendemmia

 

La nostra prima tappa è stata la Cantina S. Isidoro a Corridonia, nella frazione di Colbuccaro, circondata dai vigneti in cui si produce prevalentemente Colli Maceratesi DOC ottenuto dai vitigni di Ribona, uve bianche la cui zona di produzione abbraccia tutta la provincia di Macerata, dall'entroterra alla costa, e anche il comune di Loreto.

Tra i bianchi prodotti dalla Cantina Sant'Isidoro ne troviamo alcuni appartenenti alla DOC Colli Maceratesi (Pausula, Paucis e Ribona, in versione spumante) , un vino bianco IGT (Isidoro) e un vino bianco ottenuto dal vitigno del Verdicchio di Matelica DOC nei vigneti di Matelica. 

Tra i vini rossi ci sono un vino IGT ottenuto da Sangiovese e Montepulciano (Montolmo) e un Rosso Piceno DOC (Pinto). Tra le peculiarità della cantina c'è anche un Pinot Nero che però viene vinificato in bianco nella versione Spumante (Pinotto) e infine un vino passito (Ottone) ottenuto da vitigni di Ribona e Pecorino. 

 

Nel mezzo dei vigneti di Colbuccaro sorge anche un'antica villa costruita tra il XVII e XVIII secolo, e precedentemente conosciuta come Villa Bartolazzi,  che oggi è stata restaurata e convertita in un'affascinante residenza d'epoca immersa nel verde delle colline marchigiane.

La cantina Tenute Murola a Urbisaglia

La seconda tappa che abbiamo visitato è la Tenute Muròla, il cui nome si riferisce ad un'antica fonte utilizzata per abbeverare gli animali che pertanto rendeva i terreni molto più preziosi. 

I vigneti delle Tenute Murola si trovano nel territorio di Urbisaglia, poco distanti dalla Riserva Naturale dell'Abbazia di Fiastra in un contesto paesaggistico davvero spettacolare. La cantina è costituita da tre zone che si amalgamano perfettamente l'una all'altra: una suggestiva area degustazione con vista panoramica sulla bottaia dove il legno e il vino si uniscono e si amalgamano dando vita alla produzione di vini rossi e bianchi, processo che viene affinato successivamente nella barricaia.

La tenuta ha una storia molto antica in quanto la famiglia Sorbatti, alla fine del XVII secolo, ha acquistato dei terreni dai monaci dell'Abbazia di Fiastra e già dagli inizi del '700 si provvede ad organizzare una vasta tenuta agricola.

Oggi, la produzione della Cantina Tenute Murola è costituita da vini che raccontano la storia del territorio in cui sono immersi i vigneti e gli oliveti. Infatti, accanto alla produzione di vini bianchi (tra cui Colli Maceratesi DOC dal vitigno Ribona e Pecorino DOC, dall'omonimo vitigno) e vini rossi (come Rosso Piceno DOC), troviamo anche la produzione di un ottimo olio extra vergine di oliva.

Oltre a questi vini troviamo anche interessanti IGT, quali Passerina e Sangiovese, oltre alla versione spumantizzata del vitigno Ribona.

La cantina Fattoria Forano ad Appignano

La nostra terza ed ultima tappa di questo post è stata la cantina Fattoria Forano che si trova immersa nelle campagne maceratesi nel comune di Appignano, a pochi chilometri da Macerata e dai caratteristici borghi di Treia e Montecassiano.

La fattoria ha delle proprietà molto estese e soltanto una piccola parte di esse sono destinate ai vigneti da cui si ricavano prevalentemente vini rossi e un vino rosato dai vitigni di Sangiovese, Montepulciano, Vernaccia e Lacrima, vini bianchi dai vitigni di Ribona e un'acquavite di uve rosse.

Ne scaturiscono degli ottimi prodotti appartenenti alla DOC Colli Maceratesi Bianco (Le Piagge e Monteferro), alla DOC Colli Maceratesi Rosso (Montelipa) anche nella versione riserva (Almajano), e alla DOC Rosso Piceno (Bulciano). Inoltre troviamo un vino rosato (Occhio di Gallo) e la speciale acquavite (Bulciano) ottenuta dai vitigni di Sangiovese e Montepulciano.

La cantina Fattoria Forano ha origini che risalgono al '700 e la caratteristica bottaia è conservata al di sotto del terreno conservando valori costanti di umidità e temperatura. Affiancata ad essa troviamo anche una grotta utilizzata per conservare le migliori riserve della cantina o farne dei suggestivi spazi espositivi.

 

La proprietà della Fattoria Forano è completata da quattro casolari immersi nel verde dei campi e dei vigneti caratteristici di questo angolo della campagna marchigiana, a cavallo dei comuni di Appignano e di Montecassiano: un agriturismo per immergersi appieno nel relax, in particolare nelle piacevoli serate primaverili ed estive! 

Scrivi commento

Commenti: 0